Un dolore imperfetto

di Francesca Battelli

Il peso delle cadute,
il coraggio necessario per guardare avanti.


(8 recensioni dei clienti)

CARTACEO: 12.90 €

E-BOOK: 6.99 €

10%

44 giorni mancanti

80.50%
0
200
Pubblicazione: comprende editing e correzione bozze, elaborazione copertina, impaginazione, attività di ufficio stampa e pubblicità sui social network, promozione del libro presso i librai tramite Emme Promozione e distribuzione del titolo tramite Messaggerie Libri
0%
200
300
BookRoad investe in distribuzione in punti vendita in stazioni e aeroporti
0%
300
800
BookRoad investe in distribuzione in supermercati e ipermercati sul territorio nazionale
0%
800
1400
BookRoad investe in esposizione privilegiata in catena libraria
Categoria:

Descrizione

Una serie di racconti ambientati in luoghi ed epoche diverse, legati da un tema in comune: in ciascuno di essi, i personaggi sono tenuti ad affrontare un grande dolore, come un tragico incidente per la timida artista Lucia, o la perdita di un bambino per la dolce maestra d’asilo Lily Rose. La raccolta parla delle scelte che queste persone sono tenute a compiere, del coraggio necessario per affrontare le proprie paure e di quanta forza serva per tenere stretta a sé una rosa, nonostante le sue spine.

Con la prenotazione di una copia cartacea di questo libro hai diritto anche a un libro omaggio. Puoi vedere le descrizioni dei libri a disposizione qui.


Francesca Battelli


Francesca Battelli è nata il 5 gennaio 1982 a Fabriano, in provincia di Ancona, dove vive con il marito e il figlio, di cui si prende cura a tempo pieno. Laureata con lode in Economia bancaria, finanziaria e assicurativa all’Università di Macerata, in passato si è occupata di insegnamento e, da sempre, ama scrivere poesie e racconti. Un dolore imperfetto è il suo esordio per BookRoad.

RECENSIONI

8 recensioni per Un dolore imperfetto

  1. Umberto (proprietario verificato)

    Conosco Francesca, la sua grande tenacia e la volontà di rialzarsi dopo ogni caduta, più forte di prima. Il percorso da lei intrapreso, l’ha portata a rinascere e a diventare un bellissimo fiore nuovo, che adesso ha la necessità di volersi aprire al mondo per testimoniare a tutti la gioia del vivere… Spero che questo suo primo libro, possa aiutare tanti altri a compiere la propria evoluzione.

  2. Anna (proprietario verificato)

    Si legge tutto d’un fiato, la trama è avvincente e fa riflettere.

  3. Paolo (proprietario verificato)

    La lettura del racconto infonde una calda sensazione di conforto

  4. Giacomo (proprietario verificato)

    Capolavoro… ti prende e non ti lascia più… un’emozione unica!!!

  5. Silvana

    Lettura coinvolgente dove la parte descrittiva fa da ottimo supporto alla cura dei personaggi e delle ambientazioni tanto da apparire complementare alla trama. Apprezzabili le autorevoli citazioni che introducono ogni capitolo quasi a indirizzare e rafforzare l’originalità del seguito. Da un esordio piuttosto insolito e singolare, il racconto apre man mano ad un contenuto che svela problematiche e nodi esistenziali. Il tutto in un procedere fluido e scorrevole che, in alcuni passaggi, mette a fuoco, una filosofia di vita. Una filosofia di vita che, ancora sconosciuta, o solo intravista o, qualora posseduta, richiama sempre il soffermarsi e il riflettere. Nella trattazione di tali tematiche viene esplicitata una vera e propria abilità espressiva che riesce a rendere accessibili alla comprensione, i meccanismi e i risvolti più intimi dell’ anima.

  6. Barbara (proprietario verificato)

    Lettura molto piacevole e scorrevole nonostante la profondità dei temi trattati.
    È semplice identificarsi con Lucia, ma quante volte siamo Ariel senza rendercene conto?

  7. Francesca (proprietario verificato)

    Un concentrato di emozioni e un finale a sorpresa…solo chi cade e trova la forza di alzare lo sguardo con la voglia di rialzarsi vedrà la mano tesa che lo attende!
    Ottimo spunto di riflessione per tutti.

  8. Don Ugo Paoli

    “Per crucem ad lucem”. È una massima ascetica che vale per tutti, non solo per i credenti: soltanto attraverso la sofferenza si giunge alla beatitudine della luce. La prova è una costante della nostra vita. Ne è toccato anche l’arcangelo Michele che per ordine del Superiore (= Dio) accompagna Ariel nel difficile e complicato cammino della vita assumendo le sembianze di Lucia, immedesimandosi nella sua sofferenza. Solo superando la prova, Michele può continuare la sua missione di difensore del mondo dal maligno. È un racconto pieno di speranza che, nonostante il dolore dei personaggi, affiora nel profondo dei loro pensieri e nel coraggio di affrontare le prove della vita. È la speranza in un futuro migliore che si fa strada timidamente nello svolgimento degli avvenimenti tristi del loro cammino. È l’eterna lotta tra il bene e il male. La scelta, comunque, del bene induce a ringraziare Dio perché permette di apprezzare le cose importanti della vita e di scoprire la via da percorrere quando si inciampa in certi errori che potrebbero portare alla morte fisica o alla morte dell’anima.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *