La casa nel bosco

di Salvatore Fiorellino

Il vortice di follia di un uomo solitario sulle tracce del proprio passato.


(7 recensioni dei clienti)

CARTACEO: 13.90 €

E-BOOK: 0.00 €

4%

152 giorni mancanti

30.50%
0
200
Pubblicazione: comprende editing e correzione bozze, elaborazione copertina, impaginazione, attività di ufficio stampa e pubblicità sui social network, promozione del libro presso i librai tramite Emme Promozione e distribuzione del titolo tramite Messaggerie Libri
0%
200
300
BookRoad investe in distribuzione in punti vendita in stazioni e aeroporti
0%
300
800
BookRoad investe in distribuzione in supermercati e ipermercati sul territorio nazionale
0%
800
1400
BookRoad investe in esposizione privilegiata in catena libraria
Categoria:

Descrizione

Il boscaiolo Sandro Bracchi abita nei pressi di Valtorta da quando ha vent’anni. Sandro è un tipo solitario e taciturno e la sua unica compagnia è il suo cane Ottone, con cui condivide una cascina che lui stesso ha restaurato. La vita di Sandro è scandita dalla ripetizione quotidiana delle stesse azioni: svegliarsi all’alba, andare a letto al tramonto e recarsi in paese sempre negli stessi giorni per comprare il suo formaggio preferito.
La vita monotona dell’uomo cambia dapprima con un sogno in cui compare un uomo che inizia a perseguitarlo e poi con la visita inattesa di Giovanni, un vecchio vicino di casa che gli permette di ricordare un passato familiare fatto di violenze inaudite da parte di suo padre.
Qualche mese dopo, poco prima di Natale, Sandro rivede sua madre e una ragazza che aveva amato da giovane. Le due donne però scompaiono e a quel punto inizia per lui un viaggio nei ricordi e nella follia, necessario per scoprire la verità sulla sua famiglia.

Con la prenotazione di una copia cartacea di questo libro hai diritto anche a un libro omaggio. Puoi vedere le descrizioni dei libri a disposizione qui.


Salvatore Fiorellino


Salvatore Fiorellino, scrittore e docente di filosofia e storia, è nato nel 1974. Si è laureato in filosofia presso l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, dove ha conseguito anche il dottorato di ricerca. Vive a Napoli. Con Leone Editore ha pubblicato il suo romanzo d’esordio, Un nuovo inizio.

RECENSIONI

7 recensioni per La casa nel bosco

  1. Andrea Coppola

    Ottimo scrittore, grande ragazzo, è un piacere leggerlo.

  2. Ranieri Maria Tafuri (proprietario verificato)

    Incipit struggente, poetico e introspettivo; incedere letterario denso e profondo, atto a condensare in poche immagini un turbinio di ricordi e sintagmi psicologici. Monologhi interiori magistralmente resi con l’utilizzo del narratore intradiegetico à la “Ulisse“ di Joyce. Infine, un intreccio narrativo avvincente e in grado di giustapporre sapientemente tematiche di profondo spessore filosofico (dai Neoplatonici a Heidegger) alle vicende esistenziali del protagonista. Raramente mi è accaduto di accostarmi a pagine in grado di coniugare in modo così coinvolgente freschezza narrativa e profondità dei contenuti: è bastata, infatti, la lettura delle prime pagine per diventare trepidante d’attesa. Non vedo l’ora di ricevere il romanzo per addentrarmi fino in fondo tra i meandri di questo sorprendente thriller.

  3. Fabio Elemento

    E’ raro trovare giovani scrittori con una prosa così profonda, così viva e limpida. Il libro sin dalle prime pagine si presenta come un viaggio di un’anima, che merita di essere letto e gustato per lo spessore dell’autore, che palesa la sua vasta cultura filosofica attraverso numerose riflessioni le quali, lungi dal distrarre il lettore, gli consentono di immergersi in un pensiero poetante ricco di suggestioni e di possibilità di accrescere il proprio mondo interiore, grazie al potere catartico della parola.

  4. Felix

    La voce narrante, un boscaiolo monaco, vive una contraddizione interiore tra il disprezzo verso sé stesso, dovuto ad un passato oscuro, e l’apertura amorevole verso il mondo, in piena simbiosi con la natura circostante: un paesaggio interiore che diventa rappresentazione concreta nel tessuto delle pagine narrate. Un libro tutto da scoprire!

  5. Mariagrazia

    Stile che non si smentisce…elegante e a tratti poetico. Leggerò tutto d’un fiato anche questo, come il libro precedente

  6. Antonella (proprietario verificato)

    Trovo bello, in questo libro, l’uso della sintassi. Ogni frase, breve, frantumata, sembra impilarsi sull’altra in un movimento assiduo, meticoloso, che trascina il lettore a provare, passo dopo passo, l’inaudita gravosità della storia di un’anima imprigionata nel ritmo monotono dell’assenza di un mondo. Non si può non proseguire nella lettura….

  7. Pio

    Un onore averti conosciuto, come collega e come amico

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *