Io, capitano

di Jaxon Newmann

Poetico e disilluso, semplicemente vivo, diario di bordo di un marinaio senza nave né mare.


(32 recensioni dei clienti)

CARTACEO: 15.90 €

0%

100%
0
200
Pubblicazione: comprende editing e correzione bozze, elaborazione copertina, impaginazione, attività di ufficio stampa e comunicazione sui social network, promozione e distribuzione del libro sul territorio nazionale.
1.00%
200
400
Ufficio stampa dedicato all'autore e al romanzo.
0%
400
600
BookRoad investe in esposizione privilegiata in catena libraria
Categoria:

Descrizione

Jaxon Newmann si sveglia nel cuore della notte. È a Milano, eppure sente odore di salsedine. Si alza, apre una bottiglia di birra e inizia a scrivere. Un incubo vivido, troppo vivido, l’ha tormentato anche questa notte. Mari in burrasca, vele spiegate, arpioni, acque ghiacciate, spiagge lontane. Non se lo sa spiegare, ma una voce dal profondo del suo inconscio gli parla. Racconta di un’altra vita, di un tempo passato e distante. Ma Newmann deve, come tutti noi, prima di tutto pensare a sopravvivere, in un mondo sempre più grigio e monotono. Scrive questo diario di bordo per cercare una via d’uscita, un significato. O anche solo per lasciare traccia del suo viaggio.

anteprima


Jaxon Newmann


Jaxon Newmann non è un semplice nome di fantasia, ma l’alter ego di un uomo moderno. Un uomo comune, che usa i suoi appunti di vita per provare a comprendere la sua esistenza. Classe 1977, vive a Milano e lavora negli uffici dell’aeroporto di Malpensa. La sua passione per la scrittura lo ha portato a pubblicare le sue riflessioni e le sue poesie prima su Twitter e poi su piattaforme di ebook. Questo è il suo primo romanzo.

RECENSIONI

32 recensioni per Io, capitano

  1. Veronica

    Conosco l’autore, scriveva spesso su Twitter. Faceva riflettere con le sue parole e dall’anteprima vedo che non si smentisce. Ve lo consiglio, perché merita.

  2. Benjamin (proprietario verificato)

    Un’antica e profonda amicizia mi lega all’autore. Leggendo le prime stesure di questo libro ho trovato quella voglia prepotente di raccontare la vita, quella VERA, quella che solo i più affamati di sensazioni ed esperienze sono in grado di affrontare. Senza filtri, senza orpelli, senza la paura di mostrarsi per come si è veramente. Questo libro è la descrizione di un modo di essere. Coraggioso ma, se necessario, ironico. Un’esperienza di lettura da provare. E, magari, a cui ispirarsi

  3. Sandra

    Concordo con le recensioni precedenti! É una scrittura senza filtri. Mai banale, spesso pungente e profonda. Lo consiglio a chi ha voglia di guardarsi dentro.

  4. Lory

    Un’anteprima che anticipa un appassionante incontro di storie e di anime.Solo chi ha i piedi saldamente ancorati a terra è capace di sognare e scrivere così dei suoi sogni.Conosco l’autore e so che è capace di stupire tutti e soprattutto sé stesso.La curiosità e la continua voglia di esplorare con perizia la vita sono una sua caratteristica da sempre. Attendo impaziente di entrare nel cuore della storia.Promesso Jaxon Newmann!

  5. Pamela

    Ribelle e a volte irriverente.nascinde una profonda sensibilità,una avversione verso l ovvio,la mediocrità di chi si accontenta e non esplora il mondo e se stesso.curioso,profondo e malinconico non si accontenta mai,sempre in continua esplorazione di se stesso e degli altri; è lui così come è ,se lo capisci non puoi che amarlo

  6. Franco

    Dall’anteprima sembra un diario autentico, una sorta di confessione rivolta al mondo, in cui l’autore si apre completamente e svela le sue emozioni più profonde. La scrittura è incisiva, senza filtri, eppure è proprio questa semplicità che rende il libro interessante.

  7. Carla Fausti

    Complimenti. L anteprima mi è piaciuta tantissimo. Mi ritrovo in alcune tue sensazioni.

  8. Sara

    Non credo sia semplice esprimere un giudizio sulla base di un’anteprima, ma ho seguito l’autore per diversi anni su Twitter e ho letto anche i suoi versi. E’ sicuramente una persona molto intensa. Mette tutto se stesso in quello che scrive. Il suo è uno stile molto particolare, perché sa miscelare la durezza di certe parole con la dolcezza dei sentimenti. Mi auguro davvero che possa arrivare alle 200 copie previste.

  9. Danny

    ….un’anteprima che lascia presagire una navigazione in un mare spesso in tempesta emozionale, ricolmo di malinconia, ironia e amore per la vita….quest’ultima a volte sfuggente e spesso troppo pungente, in una parola: VERA!
    Saliamo a bordo, senza indugi, né paure, sarà il “Capitano” a indicarci la rotta!
    Godiamoci questo viaggio.

  10. Rondine

    E se tutta l’esistenza fosse solo un 9lungo sogno? Leggendo il manoscritto do questo libro comincio a pensare che Jaxon sia al corrente di qualcosa che noi ancora non sospettiamo…

  11. Giulia

    Scrivere un diario, anche se in forma di romanzo ­­­- quindi, con una trama ben precisa ­­­- e parlare di se stessi ai quattro venti, non dev’essere affatto facile. Mettersi a nudo richiede molto coraggio. Conosco il suo modo di scrivere, perché anch’io lo seguivo e lo seguo tuttora sui social. Non gli interessa mostrarsi diverso da com’è. Piuttosto si fa dei nemici, ma resta sempre se stesso. E’ sempre molto diretto, ha uno stile tutto suo, e usa le parole come rasoi, quando descrive le sue emozioni.
    Consigliatissimo.

  12. Paolo

    Sono l’ennesimo testimone di una scrittura emozionante. La nostalgia, il tempo tiranno, i silenzi urlanti della notte, il vento che scuote. Sono concetti che esprimono l’esistenza in modo prepotente. Jaxon Newmann, ai tempi “il Capitano”, ci ha abituati per anni a pensieri graffianti. Questo libro merita di essere pubblicato.

  13. Elga (proprietario verificato)

    Attendo impaziente…mi sei rimasto nel cuore dolce e tenero quanto schivo bravo ragazzo. ❤️

  14. paola

    Davvero toccante e profondo, complimenti!

  15. Sara

    Un libro controcorrente! Non vedo l’ora di poterlo toccare con mano il libreria! Forza!

  16. Salvo82

    “IO, CAPITANO”: un libro certamente in grado di far emergere nuove e sorprendenti sfumature del nostro divenire e della nostra coscienza più genuina.

    Attraverso il sentiero tracciato dall’autore, possiamo esplorare il nostro piano emozionale e confrontarlo con la quotidianità che spesso, sfuggente, percepiamo a malapena nella sua effettiva essenza privandoci di quelle preziose e piccole dosi d’antidoto ai veleni della banalità.

    Sono certo – anche perché conosco l’autore – che questo lavoro non solo stupirà, ma potrà senz’altro dotare il lettore di uno sguardo nuovo ed originale su aspetti che spesso vengono trascurati, ma soprattutto riguardo noi stessi.

    PRENOTATELO.

  17. Federica

    Sono contenta di essere capitata qui: è un romanzo che promette una intimità vivida e ruvida, e una poesia e una profondità continue.
    Ciò che ho letto nell’anteprima è molto originale e incisivo.
    Non vedo l’ora di leggere il romanzo nella sua interezza.

  18. Anna (proprietario verificato)

    Conosco molto bene l’autore. Quando scrive riesce a risvegliare emozioni che credevi ormai assopite. Le sue pagine sono pugni nello stomaco, hanno spesso un forte impatto emotivo, ma la curiosità è sempre troppo forte e hai bisogno di andare oltre per riscoprirti attraverso le sue parole. È una lettura intensa che consiglierei a tutti.

  19. John

    Una scrittura che ti trascina, parola per parola, pagina per pagina! Da leggere tutto!

  20. Fabrizia

    Bellissima copertina!

  21. Fulvio

    Bello!

  22. Carmine

    Ho ricevuto il libro cinque giorni fa e sono già a metà libro, mi sta piacendo molto!

  23. Idria (proprietario verificato)

    L’ho letto tutto d’un fiato.
    Io, Capitano mi ha presa e mi ha sorpresa. Intenso e furibondo come le cose che sanno di vero!
    Consigliatissimo!

  24. Antonio (proprietario verificato)

    Un libro che si legge tutto d’un fiato.
    Scritto da una autore vero che mette a nudo la sua persona, travolgente e denso di emozioni.
    Una tensione morale che avvolge il lettore subito e lo conduce sino alle ultime pagine in un crescendo di dubbi umani, gli stessi che da sempre accompagnano le nostre giornate.
    Grazie Rocco come esordio letterario hai già dimostrato una grande maturità degna dei migliori autori.

  25. Salvo82

    Seconda recensione, a consuntivo post lettura.
    Vi dico perché secondo me dovreste leggere ”Io Capitano”.
    Jaxon Newmann, con mirabile capacità letteraria, non nasconde nulla di sé, gioisce, cade, si rialza, inciampa, lotta con i suoi demoni e li vince attraverso la consapevolezza della sua umanità.
    Il libro si legge in men che non si dica perché di fatto rapisce chi vi si imbatte, forse perché parlandoci di lui ci racconta qualcosa di noi in una modalità nuova, che stupisce e affascina. Ma se credete che l’avventura finisca all’ultima pagina vi sbagliate di grosso: a J.N. va anche riconosciuto il merito di rendere eterna e personale, mediante l’esperienza narrativa che consegna alle nostre riflessioni, la traversata di questo burrascoso oceano chiamato vita: una scossa per la coscienza riguardo la nostra vera essenza quasi a volerci far comprendere che forse siamo tutti un po’ ”Capitani”, con gioie e momenti di buio quali compagni di viaggio dei quali non possiamo e non dobbiamo privarci per poter assaporare veramente i momenti più belli che, per quanto effimeri, prima o poi arriveranno e bisogna valorizzare.

  26. Paolo

    Mi ha emozionato davvero tanto
    L’ho letto in un giorno, struggente intrigante e davvero non banale
    Complimenti all’autore, espone fortissime sensazioni che si percepiscono in modo chiaro

  27. Paolo Grazioli (proprietario verificato)

    Ti dico solo tre parole

    MI HAI EMOZIONATO.

  28. Benjamin (proprietario verificato)

    Questo libro mi ha colpito, come spesso càpita, a partire dalla copertina.Poi, sin dalla prima pagina, sono precipitato nel vortice di emozioni in cui Jaxon spinge chiunque abbia la forza (si, la FORZA) di seguirlo in questo viaggio alla scoperta degli anfratti più nascosti dell’anima. E lì comincia la pratica dolorosa della scoperta di come navigare dentro il proprio essere possa fare male, molto male. Pur nella consapevolezza della necessità di questa sofferenza, non è una cosa che tutti si possano permettere. Solo i collezionisti di emozioni, i folli, gli esploratori sollitari e poche altre categorie di sapiens .Descrizioni meticolose, picchi di intensità degni delle montagne russe, esplosioni emotive : solo una piccola parte delle motivazioni per cui ritengo questo libro degno di una lettura lenta ma elettrizzante. E se alla fine qualcosa di inquietante avrà scosso il lettore, credo fermamente che la cosa migliore da fare sia tenere la nave pronta per altri viaggi, con o senza meta. E ricordare che forse è vero che vincono sempre i buoni. Ma sono i cattivi, o giudicati tall, a far capire tutto il senso di una ricerca sempre dolorosa ma indispensabile per chi miri a trovare la forza per attraversare il ciclone selvaggio della vita.. Senza badare al finale,

  29. Massimo Turri (proprietario verificato)

    Ho letto questo romanzo dell’autore Jaxon Newmann, che conosco personalmente, e devo dire che mi ha sorpreso, perché tra le sue pagine ho ritrovato un po’ di me stesso. La prima parte mi è parsa scritta da una persona incazzata con il mondo. Poi, proseguendo nella lettura del romanzo, che ritengo autobiografico al 70%, ho trovato la consapevolezza e la crescita dell’autore nella sua opera. Mi è piaciuta la parte onirica abbinata al quotidiano, alle difficoltà della gente comune e soprattutto il finale a sorpresa, che definirei semplicemente GENIALE e che forse lascia spazio a un seguito. Chissà…

    Promosso.

  30. Guido

    Mi è piaciuto molto. L’autore ha avuto molto coraggio nel descriversi.

    Bravissimo.

  31. Simone (proprietario verificato)

    Un libro che apparentemente potrebbe sembrare una semplice raccolta di pensieri autobiografici è, in realtà, una grande manifestazione di forza e coraggio dell’autore, protagonista nel raccontare se stesso tramite le proprie debolezze e i propri dubbi. Atto nel quale ognuno di noi può riconoscersi, in quanto umano divorato e divoratore di esperienze.
    Capitano della propria esistenza, naviga nell’oceano di una quotidianità piatta, in attesa di affrontare la prossima tempesta, ma una volta arrivato a destinazione il Capitano congeda la ciurma dei pensieri che lo hanno accompagnato in questo viaggio, ormeggia la nave e conclude la sua opera con un finale straordinario. Depone le armi nel conflitto della sua identità spirituale attuando la riforma di stesso; un uomo nuovo, futuro capitano di una vita irrazionale e sconclusionata, ma pur sempre degna di essere vissuta.

  32. Christian

    Molto intenso, toccante, carico di emozioni. Accarezza stati d’animo che così si svegliano e riaffiorano e, una volta svegli, fanno viaggiare nel passato, nei ricordi, coinvolgendo e immedesimando il lettore. Fottuti ricordi, dolci e amarissimi, ne so qualcosa!

    Complimenti!

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.