La nostalgia delle cose perdute

di Giuseppe Fasanella

Spinto dalla scomparsa di una ragazza in un piccolo paesino, un compositore in crisi si improvvisa detective per risolvere il caso


CARTACEO: 12.90 €

E-BOOK: 6.99 €

3%

25 giorni mancanti

20.00%
0
200
Pubblicazione: comprende editing e correzione bozze, elaborazione copertina, impaginazione, attività di ufficio stampa e pubblicità sui social network, promozione del libro presso i librai tramite Emme Promozione e distribuzione del titolo tramite Messaggerie Libri
0%
200
300
BookRoad investe in distribuzione in punti vendita in stazioni e aeroporti
0%
300
800
BookRoad investe in distribuzione in supermercati e ipermercati sul territorio nazionale
0%
800
1400
BookRoad investe in esposizione privilegiata in catena libraria
Categoria:

Descrizione

Ettore, compositore di opere liriche, fa ritorno alla sua casa natale per sciogliere una crisi creativa. Quando scompare una ragazza nel paese vicino, invece di comporre, decide però di investigare e, in assenza di indizi, di usare come guida gli astratti procedimenti compositivi della musica. Giuseppe Fasanella ci racconta così le vicende di un anti-detective buffo e tragico, convinto di poter trarre conclusioni sulla base di criteri puramente artistici.

Con la prenotazione di una copia cartacea di questo libro hai diritto anche a un libro omaggio. Puoi vedere le descrizioni dei libri a disposizione qui.


Giuseppe Fasanella


Giuseppe Fasanella ha ventotto anni ed è laureato in fisica nucleare presso l’Università Sapienza di Roma dove, in co-tutela con  l’ULB di Bruxelles, ha conseguito anche il dottorato di ricerca. Diplomato in conservatorio nella scuola di sassofono, si è dedicato alla critica musicale, collaborando con il quotidiano on-line OperaClick in qualità di inviato presso il Teatro dell’Opera La Monnaie di Bruxelles. Nel 2014 si è classificato secondo nella sezione Critica Musicale al Tournoi International de Musique Tim, con un saggio sulla Petite Messe Solennelle di Rossini.

RECENSIONI

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La nostalgia delle cose perdute”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *